Ripensare la catechesi come percorso educativo

camminodifedeRipensare il percorso educativo della catechesi alla luce della velocità del cambiamento. Intervento di don Luciano Meddi al Convegno Catechistico Regionale «La “grande bellezza” della fede. Narrare il Kerygma nel tempo del cambiamento». Venerdì 17 e Sabato 18 gennaio 2020 Arezzo – Seminario vescovile.

Il primo dibattito che si deve riprendere nella chiesa italiane è: quale è?/quali sono i problemi? Li raggruppo in tre aspetti. Le crisi della socializzazione sociale e cristiana (1). La crisi che viviamo riguarda l’inadeguatezza della catechesi a realizzare la trasmissione della cultura cristiana; la socializzazione è divenuta questione complessa per i soggetti e per il cambio culturale; il cristianesimo non appare come cultura adeguata. Questo perché è fortemente in crisi la tradizionale narrazione cristiana (2) o interpretazione fondamentale della proposta cristiana: il mistero pasquale. Non è in crisi il Vangelo ma di una sua interpretazione o inculturazione.

A nostro avviso si rende necessario riformulare l’offerta formativa cristiana (il “processo di evangelizzazione”) secondo tre principi guida: rendere la persona e i gruppi umani soggetto dell’apprendimento della fede (occuparsi della risposta di fede); proporre una comunicazione del messaggio secondo nuove inculturazioni; pensare l’intera catechesi come formazione-tirocinio di vita cristiana (mistagogia).

Questo è il primo fattore che porta alla difficoltà a far maturare la fede e a creare dissociazione fede-vita (3). Ma si deve notare anche che il sistema ecclesiale è troppo sbilanciato sul compito comunicativo e poco su quello educativo-formativo, cioè non è finalizzato a creare adesione, conversione profonda e capacità di vivere la vita cristiana. Non è finalizzato a sostenere l’atteggiamento o habitus di fede. Questi nuovi scenari della missione portano la catechesi a relativizzare il compito di sola istruzione dottrinale, e a prendere su di sé il compito di aiutare la risposta e la crescita dell’atto di fede, cioè la educazione dei cristiani (GE 2).

1. proporre e formare la vita cristiana: le sfide
2. riformulare l’offerta formativa
3. Una nuova narrazione della fede?
4. l’offerta formativa: un nuovo catecumenato di popolo
5. riqualificare il momento crismale

Leggi tutto
MEDDI ripensare la catechesi

Grazie per il tuo commento o comunicazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: