Missione e Nuova evangelizzazione

EvangelizzazioneL’Ufficio per la Cooperazione tra le Chiese, Missio e il  Cum (Centro Unitario Missionario), tutte realtà di animazione della Cei, hanno dato vita a Verona ad un seminario di aggiornamento  per i direttori dei centri missionari, membri di istituti missionari e formatori degli agenti della missione[1].

Nella sua introduzione il direttore, mons. Gianni Cesena, ha indicato la finalità dell’incontro affermando che la celebrazione  del Sinodo “la nuova evangelizzazione per la trasmissione della fede cristiana”  ha offerto l’occasione per un ripensamento dello stretto legame che unisce NE con la teologia e la pratica missionaria.

Giulio Albanese, giornalista missionario, ha narrato la sua partecipazione al Sinodo mettendone in evidenza i punti di forza. Luca Pandolfi, antropologo culturale, ha studiato come il Sinodo ha delineato e valutato la situazione della religione nei contesti contemporanei.

Alfonso Raimo, ha ricostruito l’evoluzione dei compiti della missione e ha ricordato i vantaggi derivati alla missione dalla introduzione della prospettiva della Missio Dei. Luca Moscatelli, dell’Ufficio per la pastorale missionaria di Milano e consulente della stessa Missio, ha indagato l’idea di evangelizzazione “nuova” a partire dalla redazione dei testi NT. Carmelo Dotolo ha sviluppato un possibile profilo teologico della NE. Con queste premesse Luciano Meddi, catecheta e pastoralista, ha potuto dare ragione della necessità di riqualificare le pratiche missionarie.

 Leggi l’intero articolo 

 


[1] 30 novembre e 1 dicembre; cf. una presentazione del convegno in http://www.missioitalia.it/

Grazie per il tuo commento o comunicazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: